L’abate Meacci riceve l’Albero di Falcone

18 Novembre 2021 | Istituti culturali

Nel pomeriggio di giovedì 18 novembre 2021 il colonnello Giuseppe Lopez, comandante del Gruppo Carabinieri Forestale di Roma ed il tenente colonnello Francesco Riccardi hanno fatto dono al padre abate d. Mauro Meacci dell’Albero di Falcone. L’omaggio è avvenuto nella monumentale Biblioteca del Monastero più antico al mondo, Santa Scolastica, alla presenza del suo direttore dom Fabrizio Messina Cicchetti.

La piantina è una delle 200 prodotte dal Centro dell’Arma per la biodiversità forestale di Pieve Santo Stefano (Arezzo) a partire dalle talee prelevate dal ficus situato in prossimità dell’abitazione di Giovanni Falcone, arbusto che negli anni è stato ricoperto di biglietti contro la mafia lasciati da persone qualunque fino a diventare un vero e proprio simbolo della lotta alla criminalità organizzata.

La distribuzione delle piantine di Ficus macrophillacolumnarismagnoleides rientra nel più ampio progetto Un albero per il futuro, con cui il Ministero della Transizione Ecologica e i Carabinieri Forestali intendono promuovere l’educazione ambientale attraverso la piantumazione in due anni di oltre 50mila alberi nelle scuole e istituti di cultura italiani, per dar vita ad un grande bosco diffuso. Da oggi Subiaco è presente nella mappa di questo “bosco” con un significativo messaggio di legalità.

È possibile consultare la mappa e approfondire i dettagli dell’iniziativa sul sito unalberoperilfuturo.rgpbio.it.